I luoghi interessati dall’evento nella Città di Barletta saranno

Cantina della Sfida

Storica osteria medievale inserita nel cuore del centro storico, in cui si racconta sia avvenuta l’offesa dei francesi nei confronti degli italiani, accusati di viltà e tradimento. La Cantina è inserita nel circuito dei beni culturali a gestione diretta del Comune di Barletta, ma a differenza degli altri beni del circuito è poco conosciuta e ancora poco visitata. Il progetto “Disfida” intende valorizzare ampiamente questo luogo con un intervento specifico di musealizzazione, utilizzando sia parte del patrimonio storico del ‘500 appartenente alla collezione “Cafiero”, che l’ampio corredo di abiti d’epoca della Disfida, di proprietà del Parco Letterario “E. Fieramosca” di Barletta. Inoltre l’attività di promozione e valorizzazione della Cantina prevede l’organizzazione di eventi culturali temporanei, di mostre di arte contemporanea e di attività educative e didattiche, al fine di favorire una fruizione più ampia, diversificata e destagionalizzata, proponendo azioni multidisciplinari e di contaminazione tra storia e contemporaneità.

Centro storico

In particolare le vie intitolate ai 13 cavalieri e l’area della Concattedrale S. Maria, sul muro nord della quale è incisa un’epigrafe che ricorda gli eventi del 1503, che saranno allestite con drappi e bandiere rinascimentali nei giorni della rievocazione e della celebrazione dell’anniversario e saranno animate dalle sfilate dei cortei storici e dalle altre attività di intrattenim

Castello

Luogo in cui si svolgeranno alcuni degli eventi programmati nella terza fase del programma, tra cui i reading e le proiezioni commentate della ricca filmografia sulla “Disfida”, che nei primi quarant’anni di vita del cinematografo, ricevette ben tre trasposizioni filmiche: nel 1909 per mano di Ernesto Maria Pasquali, nel 1915 grazie a Umberto Paradisi e Domenico Gaido, e nel 1938 con il film di Alessandro Blasetti. Ne seguì, poi, una quarta nel 1976, per la regia di Pasquale Festa Campanile. Delle quattro pellicole, solo le ultime due sono visionabili, ma è possibile raccogliere notizie sulle altre negli annali del cinema italiano e nei diversi interventi critici e storiografici che si sono occupati del cinema muto e del film storico in Italia

Teatro Comunale "G.Curci"

Custodisce il sipario del pittore barlettano Giovan Battista Calò dedicato alla Disfida di Barletta, realizzato nel 1875, che sarà sede del Convegno nazionale di chiusura del programma annuale di eventi, alla presenza dei rappresentanti di tutte le istituzioni coinvolte.

Palazzo della Marra

(edificato nel secolo XVI, oggi “Casa De Nittis”), sede di alcuni dei convegni di approfondimento storico e scientifico in programma.

Chiudi il menu